Creato uno scanner 3D per il corpo umano.

By Grafiche Passart,

  Filed under: Tecnologia

scanner 3d mani

Può il progetto di un giovane studente rivoluzionare il campo della medicina?

Creare un immagine computerizzata di una parte del corpo umano non è affatto semplice. Più è dettagliata la rappresentazione e più difficile (e costosa) è l’impresa. I macchinari diagnostici usati in ambito medico infatti sono molto costosi, e non sono alla portata delle tasche di chiunque.

Di recente tuttavia uno studente, Pieter Smakman, ha ideato uno scanner 3D per il suo progetto di laurea. Il nome dello scanner è Curatio.

Come funziona lo scanner 3D “Curatio”?

“Curatio” è essenzialmente uno scanner 3D per le mani, assemblato con componenti relativamente economici e facili da reperire. Tra questi, una scheda Raspberry Pi e 32 telecamere comprensive di altrettanti 32 puntatori laser, disposti a cerchio: inserendo la mano dentro questo anello di puntatori, ne viene creata una copia digitale molto rapidamente e con un livello di fedeltà rispetto alla realtà decisamente elevato. Il risultato viene poi salvato su file e sarà gestibile da qualunque programma lo supporti.

“Curatio”, almeno per il momento, è considerato solo un prototipo non commerciale; nonostante questo, ha già molte possibili applicazioni: la realizzazione di protesi o gessi da applicare sui pazienti in seguito ad una frattura, oppure la creazione di strumenti di chirurgia di precisione perfettamente modellati sulle mani dell’operatore medico. Un altro campo di applicazione è quello della realtà virtuale, dove lo strumento verrebbe utilizzato per creare modelli tridimensionali del corpo umano con estrema precisione e facilità. Anche il design è coinvolto in questo progetto, che potrebbe essere sfruttato per creare oggetti perfettamente ergonomici e molto più comodi da indossare.

Ecco come funziona “Curatio”:

 

(Fonte: Webnews.)