Come pubblicare un articolo o un post senza refusi

By Grafiche Passart,

  Filed under: Grafica

scrittura-online

Anche se sei un web writer o un blogger che ha una buona penna, non puoi ritenerti immune da refusi ed errori grammaticali.  L’importante è impiegare la massima cura affinché i contenuti di qualità che si creano siano scritti in un italiano che, a sua volta, abbia un buon livello qualitativo.

Ma esiste una ricetta per evitare che un redattore di contenuti web faccia brutte figure ortografiche e grammaticali? No, purtroppo non esiste. Si può però pensare di scrivere un vademecum che aiuti a migliorare le cose.

Mentre scrivi, il tuo sottofondo dev’essere il silenzio

Parola d’ordine: concentrazione. In effetti, il modo più efficace di evitare i refusi è proprio quello di concentrarsi il più possibile sulla scrittura. Il che significa mettersi nelle condizioni di evitare il più possibile quelle distrazioni che conducono a fare errori di ortografia ed errori di grammatica.

L’ideale sarebbe quindi quello di scrivere in un ambiente il più possibile silenzioso. Ma mi rendo conto che non sempre ciò è possibile: scrivere migliaia e migliaia di parole ogni giorno può diventare noioso. Avere una musica di sottofondo diventa quindi una necessità. Almeno ci si distrae un po’ dalla fatica.

Scrivi quando sei fresco

In sostanza, si tratta di scrivere soprattutto la mattina. Perché quello è il momento della giornata in cui si è più riposati, e in cui è pertanto meno facile fare refusi nella propria scrittura.

Rileggi la mattina seguente

Se puoi, non pubblicare mai un contenuto web subito dopo averlo scritto. Lascialo lì a decantare per un po’, come si fa con il buon vino prima di servirlo in tavola.

Prendere distanza dal testo è utilissimo per staccare la mente dalle parole che si sono appena scritte, che se rilette immediatamente per troppe volte acquisiranno un ritmo che renderà difficile la revisione. Quando si rileggerà il proprio lavoro lo si considererà con occhi nuovi o quasi. Questa operazione permette non solo di scovare eventuali refusi o errori grammaticali e ortografici, ma anche di prendere coscienza delle possibili incongruenze lessicali. O addirittura di accorgersi di qualche problema a livello di struttura del contenuto e di logica espositiva dei suoi concetti.

Fa’ un controllo con il correttore automatico

Hai scritto il tuo contenuto di qualità? L’hai riletto? Ti sembra tutto a posto e perciò stai per pubblicarlo? Aspetta ancora un minuto.

Un ulteriore consiglio è questo: copia e incolla il tuo testo in Microsoft Word o in Writer di Open Office. Poi, abilita il correttore ortografico automatico e vedi un po’ se scova qualche errore.

(fonte: comunicare sul web)