E se Babbo Natale fosse verde?

By Andrea Sartorello,

  Filed under: Altri Argomenti, Grafica

Pantone christmas

Con tutta probabilità, chiedendo a 100 persone di fare un esercizio semplicissimo e di “colorare” idealmente la parola “Natale”, 99 di queste la colorerebbero di rosso, o tutt’al più di bianco. Il restante 1% la assocerebbe ad altri colori sempre natalizi, come il verde scuro (l’albero), l’argento, l’oro o il blu.

Ma se qualcuno chiedesse a queste stesse persone perché associno il Natale a questi due colori, cosa risponderebbero?

Per il bianco la risposta è abbastanza semplice: da sempre associamo il periodo natalizio all’inverno, dunque al colore della neve che cade, della brina e del ghiaccio.

Ma il rosso? Una risposta si può ricercare nella tradizionale figura di Babbo Natale, personaggio vestito di rosso che monopolizza gli spot televisivi e la comunicazione in generale da novembre in poi; in più, il rosso è un colore caldo, che probabilmente associamo al Natale per contrapposizione, in quanto periodo freddo.

L’assunto, tuttavia, è che Babbo Natale sia vestito di rosso, la qual cosa diamo ampiamente per scontata; ma perché proprio di rosso, e non per esempio di blu, o di giallo?

Santa Claus red

Il colore rosso dei vestiti di Santa Claus ha origini non ben definite, almeno non ufficialmente: verosimilmente, la spiegazione è da ricercarsi nell’origine stessa del personaggio: Sinterklaas, ovvero San Nicola, “antenato” dell’odierno Babbo Natale, vescovo e dunque sempre rappresentato col vestito rosso d’ordinanza. Nella cultura occidentale si è evoluto ed è diventato vecchio, vestito di giubba rossa, con la barba, sovrappeso e bonaccione.

Sinterklaas

Nonostante la spiegazione sia sensata, non essendoci una ragione ufficiale per la scelta del rosso sono state avanzate altre ipotesi sull’origine del colore natalizio.

Invece che in San Nicola, alcuni vedono nella Coca-Cola il primo artefice della tonalità natalizia per eccellenza.

Questa versione della storia afferma che un tempo il colore tradizionale del Natale era non il rosso, bensì il verde, fino a quando un pubblicitario della multinazionale, tale Haddon Sundblom, decise nel 1931 di far pubblicizzare la bevanda ad un personaggio esattamente con le caratteristiche del moderno Babbo Natale. Inutile far notare che il bianco e il rosso sono i colori sociali della Coca-Cola.

Babbo natale coca cola

Se la tesi del vestito di San Nicola barcolla quindi sotto i colpi frizzanti della Coca-Cola, continua ad essere solida quella del colore caldo, associato in contrapposizione al periodo freddo qual è quello natalizio. Anche qui, tuttavia, la spiegazione non è univoca e la certezza non è più tale, dal momento che a ben pensarci, il periodo è freddo solamente nell’emisfero boreale, mentre in quello australe il Natale cade durante la stagione estiva.

Pertanto, l’associazione rosso-Natale è data solamente da ciò che vediamo ed abbiamo sempre visto intorno a noi e manca del tutto di oggettività, dal momento che spostandosi in giro per il mondo, sebbene magari il colore resti lo stesso, cambiano del tutto le motivazioni alla radice di tale collegamento.

Ora che sapete tutto sui colori del Natale, vogliamo proprio saperlo: di che colore avete fatto l’albero?